Sta per soffocare al Braciere di Eraclea, lo chef la salva

Sta per soffocare al Braciere di Eraclea, lo chef la salvaSta per soffocare al Braciere di Eraclea, lo chef la salva. L’eroe è Cristian Angiolin, di Cavallino-Treporti, chef stellato della Locanda Cipriani di Torcello. L’incidente è avvenuto alle 20.30 di lunedì 1 maggio mentre Cristian Angiolin cenava al ristorante “Il Braciere” di Eraclea gestito dall’amico Lorenzo Manfrè. Fra i commensali c’era anche una signora di circa 40 anni che stava cenando con la famiglia ad un tavolo poco distante. All’improvviso un boccone di carne è andato di traverso alla signora fermandosi fra la gola e l’esofago, ma Cristian ha dimostrato un eccezionale sangue freddo correndo in suo soccorso e sotto gli occhi del marito e della figlia della donna, entrambi atterriti, ha effettuato due manovre con le dita riuscendo a togliere il boccone. «Ero a cena con un amico» racconta Angiolin «quando, su un tavolo proprio di fronte al mio ho notato che una signora si era alzata in piedi in evidente difficoltà per un boccone di traverso. Aveva alzato anche le braccia in segno di panico per quello che stava accadendo e i famigliari e gli amici che erano con lei al tavolo non sapevano cosa fare per liberarla dal boccone che le ostruiva le vie respiratorie». «A quel punto sono andato subito a soccorrerla» continua il suo racconto Angiolin «e senza perdere tempo le ho praticato la manovra di Heimlich per due volte. Al secondo tentativo sono riuscito a liberarla del boccone di carne che le impediva di respirare. Avevo un’adrenalina addosso che per fortuna mi ha fatto affrontare la situazione mantenendo il sangue freddo».

Sta per soffocare al Braciere di Eraclea, lo chef la salva ultima modifica: 2017-05-02T17:55:25+00:00 da E.O.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *