La sicurezza stradale nel bilancio di previsione

Approvato il Bilancio di Previsione a Eraclea, il primo con il sigillo dell’amministrazione guidata dal sindaco Nadia Zanchin. Tra le novità, l’Eps, partecipata del Comune, che ha in gestione parcheggi, verde pubblico e farmacia comunale, verrà ulteriormente rafforzata ed esternalizzati dal Comune alcuni servizi, come la manutenzione dei due cimiteri. Consistenti gli investimenti nella sicurezza, con il rafforzamento della pianta organica della polizia locale, due agenti a tempo indeterminato, un agente di supporto per i mesi estivi. Poi l’ installazione di 24 telecamere in 14 punti del territorio e dissuasori stradali nei punti critici della viabilità.

Non è inoltre esclusa la possibilità di installazione di nuovi semafori con attraversamento pedonale a chiamata. La sicurezza stradale è uno dei punti più importanti del bilancio appena approvato. La sindaca Zanchin lo ha evidenziato dopo una serie di gravi incidenti che si sono verificati nella rete stradale della cittadina soprattutto nel capoluogo e anche al lido. E molti di questi incidenti hanno coinvolto dei pedoni con esiti gravi o tragici. Nessun aumento di tasse, il livello rimane quello di due anni fa e questo è un ottimo risultato considerando la situazione particolarmente difficile dovuta alla pandemia e alle minori entrate per le casse comunali. «Risultato non da poco», ha detto con soddisfazione l’assessore al bilancio, Michela Vettore, «considerata la crisi economica in corso che determina, giusto per fare un esempio, consistenti minori entrate correlate all’addizionale Irpef. È un anno particolarmente difficile perché, detto in maniera semplice, il Comune di fatto incasserà meno a causa della pandemia».

Scritto da Giovanni Cagnassi per il quotidiano “La Nuova Venezia”

La sicurezza stradale nel bilancio di previsione ultima modifica: 2021-03-19T22:26:01+01:00 da E.O.L.

▶ Commenta questa notizia nella nostra pagina Facebook