Fusione fra Alisea e Veritas. Per i cittadini rimarrà tutto invariato

Fusione Alisea-Veritas, sono stati compiuti tutti i passaggi per la rivoluzione nella gestione della raccolta dei rifiuti sul territorio. Per i cittadini non cambierà molto, non ci saranno aumenti ed al massimo muteranno i riferimenti telefonici. La società controllata Alisea, il cui presidente era Gianni Dalla Mora, è stata incorporata in Veritas. Con sede a Jesolo, Alisea gestiva l’igiene urbana e la raccolta rifiuti a Ceggia, Eraclea, Fossalta, Jesolo, Musile, Noventa e Torre di Mosto. Scopo dell’operazione, giungere a un unico gestore nel territorio del Bacino Venezia Ambiente, come previsto dalla normativa sui rifiuti, e ottimizzare il servizio a costi i più sostenibili possibile per cittadini e imprese del territorio. Saranno quindi realizzate economie di scala, verrà integrata la filiera dei rifiuti e delle raccolte differenziate. «I cittadini nemmeno si accorgeranno di questa fusione», spiegano i responsabili di Veritas, «dal momento che i servizi rimarranno invariati e manterranno gli stessi standard di qualità. Anche i circa 200 dipendenti a tempo indeterminato di Alisea sono automaticamente transitati in Veritas, conservando il contratto e i diritti acquisiti alla data della fusione. L’unica differenza visibile sarà che le bollette della Tari/Tarip dei sei Comuni saranno gestite da Veritas». Nel 2017, Alisea ha raccolto 54.293 tonnellate di rifiuti, il 72,31% delle quali differenziato.

Scritto da Giovanni Cagnassi per il quotidiano La Nuova Venezia.

fusione alisea veritas eraclea

Fusione fra Alisea e Veritas. Per i cittadini rimarrà tutto invariato ultima modifica: 2018-11-10T22:27:15+00:00 da E.O.L.

▶ Commenta questa notizia nella nostra pagina Facebook