Convegno ad Eraclea sulle problematiche del web e dei social

Convegno ad Eraclea sulle problematiche del webConvegno ad Eraclea sulle problematiche del web. Prevenzione e sensibilizzazione ai problemi della rete, l’amministrazione comunale, in collaborazione con l’istituto comprensivo De Amicis di Eraclea e l’associazione Solidarietà Dicembre’ 79, ha concluso a Ca’ Manetti un convegno formativo e informativo per le famiglie del territorio in cui ha affrontato la prevenzione delle problematiche del web. Una panoramica su bullismo, cyber bullismo e pedo-pornografia, ma anche tutela della privacy, furto d’identità, gioco d’azzardo online. «Il convegno », spiega l’assessore Valentina Doretto, «segue una progettualità dei servizi sociali attuata in Istituto, definita Virtual-Mente, che ha coinvolto gli alunni delle classi quinte di scuola primaria e prime e seconde di scuola secondaria di primo grado. L’ attività progettuale ha voluto fornire agli allievi strumenti educativi e spunti di riflessione per un uso consapevole e sicuro degli strumenti tecnologici, nonché informare sui rischi associati ad un loro utilizzo inadeguato e/o distorto, a partire dai social network a loro più vicini ». Gli studenti infatti li usano il più delle volte in modo superficiale, partendo pertanto dalle loro esperienze, sono state trattate alcune questioni relative alla gestione della propria privacy nonché di quella altrui. E si è discusso in particolare sul significato delle parole scritte in rete: più o meno pesanti, esse possono avere conseguenze anche di rilevanza penale. «Essere nel mondo virtuale», conclude, «non significa sentirsi più liberi di esprimersi ed offendersi. In un’era in cui la tecnologia è quasi padrona del vivere quotidiano, l’educazione civica al mondo virtuale deve essere una presenza continuativa. È indispensabile che gli alunni siano accompagnati fin da piccoli nella conoscenza e nell’ uso del web». (g.ca.)

Convegno ad Eraclea sulle problematiche del web e dei social ultima modifica: 2017-03-11T19:52:00+00:00 da E.O.L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *